Area Dentisti

Qui trovi tutte le informazioni per utilizzare al meglio la piattaforma BruxApp Cloud per la tua professione.

Il Bruxismo: un fenomeno dilagante,
una nuova sfida per il Dentista

bruxismo fenomeno problema dilagante

La recente letteratura scientifica ha evidenziato quanto il bruxismo possa essere un fattore di rischio, una concausa o la causa scatenante di alcune patologie legate al sovraccarico muscolo scheletrico.

Tra queste, spiccano i disturbi temporomandibolari, mialgie e cefalee oggi molto diffuse a causa degli stili di vita frenetici. Inoltre, il bruxismo può provocare grave usura dentale, fallimenti implanto-protesici e recidive odontoiatriche, compromettendo seriamente il buon esito dei lavori ed innescando spiacevoli contenziosi con il paziente se non adeguatamente diagnosticato.

L’incidenza del bruxismo è stimata intorno al 30% della popolazione: questo significa che molti milioni di persone ne soffrono a vario livello. Tuttavia sono dati sottostimati, perché mancano studi epidemiologici su scala mondiale. In più, in quest’epoca post pandemica e congiunturale, è stata riscontrata una crescita esponenziale degli episodi di bruxismo con tutte le conseguenze che ne derivano.

Il dentista deve quindi essere preparato ad affrontare questa sfida, intercettando i fattori di rischio dei pazienti bruxisti ma soprattutto imparando a diagnosticarli e gestirli nella maniera corretta.

Sei un odontoiatra?

Se sei un odontoiatra che si prende cura anche di pazienti che soffrono di bruxismo, disordini temporomandibolari e dolore orofacciale, devi conoscere BruxApp.

La piattaforma è:

– Riconosciuta come dispositivo medico di classe 1

– Progettata su basi scientifiche e di ricerca internazionali

– Implementata con la prima app al mondo a utilizzare i principi EMA ed EMI in campo odontoiatrico attraverso gli smartphones

Una solida base scientifica e di ricerca

→ Valutazione in tempo reale del paziente nel suo ambiente grazie all’EMA (Ecological Momentary Assessment)

solida base scientifica bruxapp cloud

BruxApp Cloud ti consente di fare una valutazione preliminare del bruxismo della veglia dei tuoi pazienti con un test di 7 giorni. Puoi così analizzare il tipo di condizione orale oggetto di esame, verificandone la prevalenza e l’andamento.

Grazie alla tecnologia EMA è infatti possibile valutare il comportamento del paziente in tempo reale e nel suo ambiente, per un tempo sufficientemente lungo. L’EMA Smartphone Based è uno standard di riferimento per il bruxismo della veglia all’interno dello Standardized Tool for the Assessment of Bruxism approvato dall’International Bruxism Consensus Panel nel corso dell’International Association for Dental Research (IADR- Boston 2021).

Piani di trattamento personalizzati

esame clinico bruxapp
Esame clinico e anamnestico del paziente tramite STAB (Standardized Tool for the Assessment of Bruxism).
Con BruxApp puoi associare la valutazione iniziale EMA a un esame clinico e anamnestico del paziente tramite cartelle online dedicate (STAB), e diagnosticare la presenza e l’eventuale severità del bruxismo. Sulla base di questi dati, potrai valutare i fattori di rischio e le implicazioni prognostiche.

BruxApp è l’unica piattaforma al mondo che offre la versione digitale dello Standardized Tool for the Assessment of Bruxism (STAB), lo strumento di valutazione per il bruxismo recentemente pubblicato sul Journal of Oral Rehabilitation da un consensus internazionale di esperti della materia (Bruxism Consensus Panel – IADR 2021).

rieducazione cognitiva

→ Rieducazione cognitivo comportamentale basata sull’EMI (Ecological Momentary Intervention)

Una volta valutata la severità del bruxismo, BruxApp mette a tua disposizione dei protocolli di gestione del paziente attraverso la rieducazione cognitivo comportamentale. Questa si basa su di un principio fondamentale della psico-fisiologia, il biofeedback e il follow up per valutare l’andamento e l’efficacia del piano terapeutico intrapreso dal paziente.

I principi dell’EMI sono lo strumento che BruxApp utilizza per i processi di biofeedback positivo in questo percorso, in base ai risultati del test e alla diagnosi del medico o dell’odontoiatra.

Come funziona il processo di valutazione e la gestione del paziente

da smatphone a paziente con bruxapp

DA SMARTPHONE:

Paziente

1 – Il paziente esegue un test di valutazione di 7 giorni. Dialogando con la piattaforma web, BruxApp salva tutti i dati del test.

2 – Attraverso il proprio account, il paziente visualizza l’andamento della sessione e il risultato finale del test secondo cinque gradi di severità.  

3 – Una volta ottenuta la valutazione, sempre attraverso BruxApp, il paziente può iniziare un programma di rieducazione cognitivo comportamentale con l’aiuto di un dentista esperto.

4 – La valutazione non è una diagnosi: questa spetta solo all’odontoiatra. Per tale ragione, il paziente non ha accesso a tutti gli altri dati.

5 – Tutti i dati sono protetti e gestiti in accordo al  rigoroso GDPR Europeo per la gestione e la tutela dei dati sanitari. BruxApp non accede ad altri dati contenuti nello smartphone del paziente.

da piattaforma web dentista a paziente

DA PIATTAFORMA WEB:

Dentista e paziente

1 – L’odontoiatra può loggare i propri pazienti, accedere in tempo reale ai dati, verificare l’andamento del test e del percorso di valutazione

2 – La piattaforma raccoglie tutti i dati e il server li elabora generando grafici facili da leggere, indispensabili per eseguire una diagnosi.

3 – I grafici consentono di valutare in quali momenti si manifestano le maggiori attività e il loro andamento temporale, monitorando anche le aree dolore.

4 – Il dentista può fare compilare on-line al paziente la cartella anamnestica dedicata al bruxismo: la STAB che consente al medico di elaborare una diagnosi incrociando i dati del test eseguito dal paziente.

5 – In base alla diagnosi eseguita dall’odontoiatra, è possibile programmare il piano di trattamento, con un percorso di rieducazione tramite biofeedback generato dall’app e il follow up del paziente da piattaforma.

Cosa ti consente di fare BruxApp Cloud?

✅ Valutare le percentuali delle 5 condizioni di Bruxismo della veglia, e di 5 condizioni riguardanti altre attività non funzionali (da OBC/INFORM).

✅ Valutare gli indicatori di “bruxismo della veglia”,  l’indicatore di “riposo funzionale” ed il loro andamento temporale.

✅ Valutare la distribuzione oraria di ognuna delle 10 Condizioni nel l’arco di ogni giornata.

✅ Valutare e registrare la presenza di eventuali Aree Dolore.

✅ Valutare l’Andamento dell’ intensità dolore (scala VAS) nell’arco dei 7 giorni, per ogni area dolore.

✅ Valutare l’Andamento dell’ intensità dolore (scala VAS) nell’arco di un giorno, giorno per giorno, per ogni area.

 Confrontare i dati per ogni sessione di test.

✅ Valutare l’indicatore di collaborazione al test (compliance).

✅ Utilizzare  lo STAB in versione digitale (Questionari On-Line relativi alle Cartelle Anamnestiche dedicate al Bruxismo).

✅ Gestire i programmi di rieducazione cognitivo comportamentale.

✅ Gestire i programmi di rivalutazione e monitoraggio (follow up).

✅ Mantenere un archivio di tutti i dati del proprio paziente.

cosa può fare bruxapp

In più BruxApp ti dà la possibilità di trovare nuovi pazienti

Entrando nella nostra rete puoi farti conoscere dai pazienti che cercano dentisti esperti in bruxismo, TMD e dolore orofacciale. Avrai a disposizione uno spazio dove inserire le tue competenze e sarai visibile sul sito da tutti coloro che cercano un odontoiatra esperto sul territorio.

Una volta eseguito il test in autonomia, a seconda della severità, i pazienti avranno infatti bisogno di un professionista in bruxismo per proseguire il percorso diagnostico e terapeutico.

Per imparare a usare la piattaforma e a leggere i grafici, potrai consultare il nostro video tutorial incluso nell’abbonamento e periodicamente aggiornato

Vuoi diventare un Odontoiatra Esperto in Bruxismo, Disordini Temporo Mandibolari e Dolore Orofacciale? Entra nell’accademia GSDI

Grazie alla collaborazione con il Gruppo di Studio Italiano Dolore Orofacciale e Disordini Temporomandibolari (GSID) potrai frequentare corsi di formazione di altissimo livello sotto la direzione Prof. Daniele Manfredini, uno dei massimi esperti internazionali della materia. I dentisti di BruxApp sono tutti formati presso la Orofacial Pain Academy, guidata da docenti di eccellenza e frequentata da partecipanti provenienti da tutto il mondo.

GSID.ACADEMY

Vuoi diventare un Esperto in materia di dolore orofacciale, articolazione temporomandibolare e bruxismo?
Entra nell’accademia OROFACIALPAIN

E’ un’accademia di formazione professionale che organizza e promuove eventi e progetti educativi in materia di dolore orofacciale, articolazione temporomandibolare e bruxismo. La mission dell’Accademia è quella di divulgare le informazioni scientifiche alla base di una pratica professionale etica ed incentrata sui pazienti.

Puoi scegliere tra due formule:

  • Residency di una settimana (dal lunedì al venerdì)
  • Week end di formazione (corsi base e avanzato)

tutte con le lezioni teoriche frontali, sessioni pratiche su pazienti e discussioni interattive.

OROFACIALPAIN.ACADEMY

foto di gruppo GSDI academy formazione per esperti sul bruxismo

La OFP Academy include tra i docentii massimi esperti internazionali della materia, che contribuiscono a creare un network top-level con il coordinamento del Prof. Daniele Manfredini. Grazie alla formazione presso l’Academy  potrai inoltre:

– Entrare in contatto con una community internazionale di docenti e colleghi

– Aggiornarti costantemente grazie alle attività formative e al Congresso Internazionale annuale del GSID

– Entrare nella rete di BruxApp

Vuoi cominciare questo percorso?
Lasciaci il tuo contatto per ricevere tutte le informazioni!

Il gruppo Facebook del GSID conta più di 14.000 iscritti in tutto il mondo.